Archivi tag: senza lievito

Torta cannella e pere

Come sono contenta quando riesco a trovare ricette veloci e facili per preparare le mie torte!

Mi piace ancora di più quando le mie amiche mi dicono che sembrano torte ‘vere’ e non dei ‘difettosi’!!!

Ho scoperto gli agenti lievitanti della paneangeli già vanigliato che sono uno spettacolo!!

 

Ingredienti:

2 pere mature

2 uova intere

200 gr di farina senza glutine

80 gr di olio di girasoli

1 busta di lievito(agenti lievitanti)

1 cucchiaio di cannella

1 cucchiaio scarso di stevia

2 cucchiai pieno di marmellata senza zucchero aggiunto ( io ho usato quello all’albicocca)

 

Preparazione:

La parte più scocciante è tagliare le pere a cubetti poi la preparazione va veloce.

Accendiamo il forno a 200!

Insieme alle uova mescoliamo (senza sbattitore elettrico) lo stevia, poi l’olio come fosse una crema, pian piano aggiungiamo la farina e la bustina di lievito e continuiamo a mescolare, aggiungiamo la marmellata e mescoliamo, aggiungiamo la cannella, se vediamo l’impasto indurirsi possiamo aggiungere del latte man mano, io uso o quello di soia o a volte quello di riso anche se quest’ultimo ha un gusto più dolce!

Quando l’impasto è ben mescolato aggiungiamo le pere e possiamo infornare i primi 10 minuti a 200 poi diminuiamo il forno a 180 per 30 minuti!

La torta è pronta!

foto

Annunci

Finocchi gratinati

Mi sto impegnando in tutti i modi a non preparare sempre le solite cose, cerco di andare aldilà della mia poca fantasia.

e’ terribilmente noioso vedere girare i soliti piatti!

Questa è una ricetta dove c’è bisogno di tempo, un’oretta almeno ci vuole!

Ingredienti:

6 finocchi carnosi 6

200 ml di panna di riso o besciamella senza glutine

un pizzico pepe macinato

grana grattugiato (se vi è consentito)

Preparazione:

Lavare i finocchi sotto l’acqua corrente e immergerli in abbondante acqua bollente salata nella quale dovranno scottare per 10 minuti. Trascorsi i 10 minuti, scolate bene i finocchi e metteteli a dorare per altri 10-15 minuti in una padella con un pò di olio di girasole. Una volta che i finocchi avranno assunto un aspetto dorato sulla superficie ,adagiateli in una pirofila e versateci sopra la besciamella/panna, cospargeteli di grana (se potete) e infornateli nel forno caldo a 200° per circa 20-25 minuti, finchè non si sarà formata sulla superficie una bella crosticina dorata.

 

IMG_9545

Torta alla crema di arachidi

Posso farvi una confidenza?

A me i negozietti alimentari stranieri mi incuriosiscono parecchio.

Sono entrata nei negozi gestiti da ragazzi indiani e ci ho trovato il mondo del riso e delle spezie, in quello gestito da sud americani un mondo di salse e di patatine.

Quello che mi attrae di straniero è sempre stato il burro di arachide, l’ho sempre collegato a qualcosa di tipico americano, quanti telefilm guardavo da ragazzina dove gli attori facevano colazione con il burro di arachide!!

Andando a spasso con il mio fidanzato siamo entrati in uno di questi negozietti e sono stata subito colpita da una crema di arachidi, leggo gli ingredienti e non c’è zucchero. E’ stato più forte di me l’ho comprata, sono tornata a casa e l’ho assaggiata, con l’idea poi di farci una torta.

Praticamente è come mangiare arachide puro, non c’è nulla di dolce, ma è troppo buono non sapevo che la Calvè producesse queste cose.

Per fare la torta ho dovuto trovare gli ingredienti per renderla dolce.

Ingredienti:

25 gr di cioccolato fondente

100 gr di latte di soia (se avete quello di riso meglio è dolce)

1,5 gr di vanillina

300 gr di farina senza glutine

1 bustina di lievito cremor tartaro

100 gr di crema di arachidi

1 cucchiaio di stevia

3 uova.

Procedimento:

Facciamo sciogliere in un pò di latte il cioccolato e poi aggiungiamo la crema di arachidi, in modo da formare una crema, quando abbiamo diviso le uova il giallo possiamo aggiungerlo a questa crema mentre il bianco lo montiamo con il cucchiaio di stevia.

A questo punto iniziamo ad aggiungere gli ingredienti alla crema di arachide, il latte e poi la farina (già mischiata alla vanillina e al lievito) alternate tra loro e infine il bianco montato.

Quando abbiamo finito possiamo mettere in forno a 180° per  40 minuti.foto

Palline di cacao e cocco

Qualche giorno fa avevo voglia di qualcosa di sfizioso, qualcosa di diverso della  solita torta; così ho guardato cosa avevo in casa: cocco, cacao e latte; ho cercato su internet e taaaac ho trovato questa idea di fare palline di cocco e cacao.

Non è venuta nell’immediato questa ricetta (non usando lo zucchero) la prima volta  mi sono venute amarisssssssssime. Ho dovuto pensare di aggiungere i biscotti e la stevia per renderli dolci.

Così ho rivisto le proporzioni e con queste quantità sono riuscita a fare 20 palline.

E’ una ricetta veloce che porta via poco tempo anche perchè non serve il forno! io ci avrò impiegato un 15 minuti a fare tutto.

Adatto anche per chi non può mangiare uova.

Ingredienti:

50 gr di farina cocco

40 gr cacao amaro

90gr di latte di soia

6 biscotti da 7gr cad (Senza glutine, lievito e zucchero aggiunto)

2 cucchiaini stevia

Procedimento:

Spezzettare i biscotti quasi in polvere e mischiarli alla farina di cocco e il cacao amaro, aggiungere al latte i due cucchiaini di stevia e mescolare fino a farla sciogliere.

A questo punto aggiungere il latte al resto e impastare a mano fino a formare un’unica palla da dove togliere tanti pezzetti per fare le palline. Mettere in un piatto della farina di cocco che servirà per cospargere le palline precedentemente formate.

Le palline sono pronte, possiamo metterle in frigo, da ricetta originale bastano 2h; io avendole preparate la sera le ho tenute la notte intera per poi lasciarle fuori la mattina come merenda della mattinata.

Ricordatevi di tenerle sempre in frigo dopo averle mangiate, sono più buone!

 foto

Fiori di zucca

Non so voi, ma io sono quel genere di persona che se si fissa con qualcosa non fa altro che pensarci fino a quando non è riuscita a ottenerla o a farla.

E’ andata proprio così con i fiori di zucca che non ho mai cucinato prima, ma che mi sono sempre piaciuti tanto! La mia amica Alma è un’ottima cuoca e ricordo i nostri sabato a pranzo (a casa di sua madre a Trecate) e lei che me li cucinava mentre mi raccontava delle sua settimana lavorativa e non, sempre tante chiacchiere tra noi!

Ingredienti:

20  fiori di zucca

150 g di farina bianca senza glutine

150 ml di acqua frizzante (penso che serva per non appesantire il fiore)

Procedimento:

Riscaldare il forno a 200° intanto pulire i fiori dal pistillo e sciacquarli velocemente sotto l’acqua, immergere poi velocemente il fiore nell’acqua frizzante e poi infarinarlo da una parte e dall’altra, quando abbiamo finito con tutti i fiori infornare la teglia per 20 minuti.

A questo punto prendiamo una pentola e scaldiamo un pò di olio di girasole e scottiamo leggermente i fiori, giusto il tempo di farli diventare croccanti.

I fiori sono pronti.

Io avevo pensato di aggiungere anche delle alici in mezzo, ma visto che mangiavo carne non ho pasticciato, ma magari potrebbe essere un consiglio per voi.

 

foto

Torta al mascarpone

Siamo tornati tutti dalle vacanze direi e quanto è difficile riprendere la vita di sempre? Tantissimo.

Devo dire che però mi mancava prepararmi una buona torta, era mesi che non lo facevo.

Avendo in casa un mascarpone senza lattosio, che stava scadendo, ho pensato di utilizzarlo per fare una torta per le mie colazioni.

 

Ingredienti:

3 uova

400 gr di farina senza glutine o di riso

200 gr di mascarpone

70 gr di burro

200 gr di latte di soia

1 bustina di lievito cremor tartaro

 

Preparazione

Facciamo sciogliere il burro e facciamo raffreddare.

Setacciamo la farina con il lievito.

In una ciotola montiamo il bianco dell’uovo con un cucchiaio di stevia (il giallo l’ho mescolato al burro fuso), uniamo il mascarpone poco alla volta  e a lungo.

Uniamo adesso il burro fuso a filo.

Solo alla fine uniamo la farina alternandola al latte, continuando a mescolarlo con un cucchiaio, senza l’aiuto dello sbattitore, fino a ottenere un composto cremoso.

Io ho aggiungo un pò di cacao amaro stile tiramisù (a strati) mettendo prima una parte dell’impasto alla base della teglia poi il cacao e poi la fine dell’impasto.

Mettiamo in forno a 180° per circa 40 minuti.

IMG_9282

Banaaaane…noccioooole

Chi come me è cresciuto con la musica italiana a palla, non può non conoscere il Gianni, mitico, unico Gianni Morandi.

A me la sua canzone Banane e Lampone mi mette di un’allegria e poi ogni volta che penso alla banana mi viene subito alla testa il ritornello.

Facendo una dieta senza zuccheri anche tanta frutta non è consentita, quindi a spizzichi e bocconi, in punta di piedi, ieri sera ho fatto questa ricetta.

Ingredienti:

2 banane

100 gr di farina di nocciola

180 gr di farina di riso

100 ml di olio di semi

2 uova

1 cucchiaio di stevia

1 bustina di cremor tartaro

un pò di succo di limone che servirà per non fare annerire le banane

Preparazione

Accendo il forno a 180°.

Sbucciamo e schiacciamo le banane in un piatto e le bagno con il succo di limone.

Separiamo i tuorli dagli albumi in due ciotole, prendetene una più grande per i tuorli.

Montiamo il bianco fino a che diventi spumoso.

Poi montiamo i tuorli con lo stevia fino a che diventi una cremina, aggiungiamo l’olio e andiamo avanti a montare, poi aggiungiamo le banane, a questo punto è più comodo mescolare con un cucchiaio, aggiungiamo farine e lievito (che io consiglio sempre di mischiare tutto bene prima) pian piano intanto che mescoliamo, ultima cosa da aggiungere la spuma di albumi, sempre un pò per volta e continuando a mischiare dal basso verso l’alto.

Mettiamo il composto nella nostra tortiera e inforniamo per 45 minuti.

 

si vedono i pezzi di banana?

IMG_7579

 

Durante

Ho divorato un libro di De Carlo che si intitola Durante, mi è sembrato evocativo in questo periodo storico della mia vita!

Durante la mia dieta mi imbatto in un romanzo che mi stimola una ricetta!

Durante un sabato sera preparo una torta invece che uscire,  io che alle 22 ero davanti allo specchio a scegliere che vestito mettermi per andare a ballare e ora sono davanti ai fornelli a preparami gli ingredienti per la mia torta, non commentiamo oltre!

Nel libro c’è il racconto di una cena tra presunti amici e viene descritta una torta di riso, è descritta talmente nei particolari, talmente bene anche nell’emozioni che suscita mangiandola, che mi è venuta subito la voglia di provare a prepararla.

Così ho cercato una ricetta da modificare alle mie esigenze!

Per fare questa torta ci vuole un pò di tempo, solo 60 minuti vanno per la cottura, poi dovete pensare al tempo necessario per far cuocere il riso e per farlo raffreddare e per prepararvi tutti gli ingredienti.

Ingredienti:

200 gr di riso

750 ml di latte di riso (essendo dolce di sua proprietà  sostituisce benissimo lo zucchero che ci vorrebbe)

 3 uova medie

60/70 gr di mandorle intere

50 g di pinoli

1 cucchiaio di stevia

1 limone

80 g di margarina (io uso marche senza grassi idrogenati completamente vegetale)

2 stecche e/o 1/2 cucchiaino di cannella in polvere

Procedimento:

In un tegame versate il latte, aggiungete le stecche di cannella; quando il latte bollirà, versate il riso  ed eliminate le stecche di cannella dopo aver fatto insaporire il riso del suo aroma. Lasciate quindi il riso a fuoco basso fino a che non avrà assorbito tutto il latte e avrà una consistenza simile ad un risotto asciutto. Versate il riso in un contenitore largo e basso per farlo raffreddare.

A questo punto potete accendere il vostro forno a 180° e nel frattempo potete preparare gli altri ingredienti:

– frullate le mandorle, dovrete sminuzzarle, ma non deve diventare polvere (a me piace si senta la consistenza);

– grattugiare la scorza del limone

– fondere la margarina

– in una ciotola sbattete le uova assieme al cucchiaio di stevia quindi unite le mandorle, la scorza del limone,  la margarina , 35 gr di pinoli e mezzo cucchiaino di cannella in polvere.

Aggiungete nella ciotola il riso ormai freddo e amalgamate per bene gli ingredienti. Mettete tutto nella propria teglia antiaderente (io uso quelle di silicone quindi non devo infarinare e imburrare il fondo) cospargete la superficie della torta di riso con  i restanti pinoli, quindi infornate a 180° in forno statico per circa 60 minuti.

IMG_7013