Archivi tag: senza glutine

Torta di carote e mandorle con gocce di cioccolato

Buona anno amici!!!

E’ davvero da tantissimo tempo che non vi scrivo!

Sabato vi ho pensati, mi è venuta voglia di ricominciare a fare il lievito madre e poi di cucinare tante cosine buone.

Intanto che il mio lievito madre nasce vi propongo la nuova ricettina per il 2018.

Ingredienti:

  • 300 gr di farina di riso
  • 100 gr di mandorle pelate
  • 60 gr di succo d’agave + 2 cucchiai
  • 1 cucchiaio di stevia
  • 250 gr di carote
  • 3 uova
  • 100 ml di olio di semi
  • 1 bustina di vanillina o direttamente la bustina di lievito vanigliata
  • 1 bustina di lievito per dolci (16 gr)
  • 3 cucchiai di gocce di cioccolato

Procedimento:

Io le carote le ho comprate già tagliate le ho tritate ulteriormente.

Frullate le mandorle fino a ridurle a farina.

In una terrina montate le uova con lo stevia fino ad ottenere una bella crema chiara e spumosa.

Aggiungete pian piano, tutti gli ingredienti.  Iniziate con le carote e l’olio e succo d’agave, quindi proseguite con la farina , la farina di mandorle e la vanillina o, se usate il lievito vanigliato come me,  inseritelo alla fine.

Amalgamate per bene e aggiungere i 3 cucchiai di cioccolato e infine i 2 di succo d’agave, quindi versate l’impasto in una teglia di circa 22 cm precedentemente imburrata e infarinata (oppure fate come me e usate quelli di silicone).

Cuocete in forno a 180° per 40 minuti circa.

IMG_4827

 

 

 

Annunci

Torta nocciole e mandorle senza uova e burro

Ormai ho la sfida personale di questo periodo è  di far  torte lievitate solo con bicarbonato.

Così spesso sono su internet a cercare delle ricette, la sfida questa volta si fa doppia. La ricetta infatti non nasce usando come lievito il bicarbonato e in più non ci sono ingredienti come uova e burro.

La mia domenica ha preso una piega diversa 😀 , ma non è andata per niente male la sfida!!!!

La ricetta è semplice e veloce.

 

Ingredienti:

  • 125 gr mandorle macinate (no farina)
  • 125 gr nocciole macinate (no farina)
  • 250 gr di farina di riso
  • 75 gr di sciroppo d’agave /acero
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 400 ml di latte di soia (quello di riso ho notato che non fa fare reazione al bicarbonato)
  • 100 gr di cioccolato fondente (facoltativo io ho usato l’80%)

Procedimento:

Accendere il forno a 175°.

Scaldate la tazza di latte per intiepidirlo, intanto macinare mandorle e nocciole (esistono già sacchettini pronti al supermercato).

Quando il latte è tiepido sciogliere il cucchiaino di bicarbonato e poi aggiungere lo sciroppo d’agave/acero.

Mischiare farina, nocciola e mandorle e aggiungere piano piano il composto con il latte.

L’impasto rimarrà un pò bagnato a questo punto, se volete potete aggiungere, come decorazione, i  cubetti di cioccolato e infornare per 30 minuti.

questo il risultato:

img_7498

Buon lunedì a tutti.

Finta cheesecake

Guardo e riguardo facebook o internet per prendere ispirazione e mi sono imbattuta in una torta golossissssssima che ovviamente ho dovuto modificare a seconda delle mie esigenze.

Il problema che di base la torta sarebbe stata un cheesecake, ma il mio risultato non proprio!

Ingredienti:

per la base

250 gr di biscotti senza glutine (io avevo dei frollini di quelli senza lattosio e zuccheri aggiunti con agenti lievitanti; la ricetta vera consiglia i biscotti secchi forse perchè più facili da schiacciare e impastare, ma questi biscotti senza glutine si sbriciolano)

150 gr di burro senza lattosio o di soia

per la crema

300 ml di panna fresca senza lattosio

200 gr di philadelphia senza lattosio o di soia

1 vasetto di jogurt senza lattosio

50 gr di sciroppo d’agave

4 cucchiaioni di crema alla nocciola senza zuccheri e lattosio

8 gr di colla di pesce

5 cucchiai di farina di cocco

un pò di latte di soia o riso

Preparazione:

Tritare i biscotti e amalgamarli al burro fuso e fare una base su uno stampo e lasciare riposare in frigo per almeno 20 minuti.

Scaldiamo un pò di latte con la colla di pesce e la sciogliamo, montiamo la panna con lo sbattitore con lo sciroppo d’agave e inseriamo lo jogurt mescolando dal basso verso l’alto, aggiungiamo poi il philadelphia e il latte con la colla di pesce infine la farina di cocco.

A questo punto tiriamo fuori dal frigo la base e versiamo la crema e rimettiamo in frigo per 3 ore

Io consiglio di tirare fuori la torta dopo 1h e mezza e preparare la crema di nocciola sciogliendola un pò con il latte, la versiamo sopra e la rimettiamo in frigo per il tempo rimanente.

Seguendo la ricetta, la crema di nocciola, l’ho messa alla fine ma ha fatto l’effetto fonduta e non di crema compatta.

Ho portato la torta a merenda a casa di amici, tutti felici e tanti complimenti per me…pazienza se non era una vera cheesecake, tanta soddisfazione lo stesso!

 

Muffin

Da qualche tempo ho raddrizzato la dieta…sembra che però il lievito rimanga il mio nemico…quindi ci sforziamo a non usare neanche gli agenti lievitanti ma eventualmente il lievito madre.

Come fare con i miei dolci?

Pare che il bicarbonato sia il migliore amico in questi casi e così…

Ingredienti:

180 ml di latte (soia, riso)

75 gr di burro (senza lattosio)

1 uovo

2 cucchiai di sciroppo d’agave

1 cucchiaino di bicarbonato

2 cucchiai di crema alla cannella

160 gr di farina senza glutine

Preparazione:

Accendiamo il forno a 170°, ventilato.

Sciogliere il burro e aggiungere il latte e poi l’uovo a questo punto che abbiamo unito tutti i liquidi sciogliamo il bicarbonato e poi la farina per ultimo la crema e lo sciroppo d’agave.

Mettiamo il nostro composto delle formine e inforniamo per una ventina di minuti.img_4807

 

 

 

Melanzanata!

Quest’estate sono stata in Sicilia per le vacanze estive e in un negozio di souvenir una signora mi ha dettato una ricetta con le melanzane da cui ho scoperto che non mi dispiace poi così tanto mangiarle.

Così una sera ho preparato un secondo un pò diverso dal solito.

 

 

Ingredienti:

1 melanzana

100 g di pollo

panna per cucinare di riso

 

Preparazione: 

Accendere il forno a 180°

Tagliare in fette sottili la melanzana (per il lungo) e mettiamole in acqua per farle ammorbidire per una ventina di minuti.

Intanto assicuriamoci che le fettine di pollo siano anch’esse sottili.

Poi cucinare le fette di melanzana in una pentola antiaderente o con un filo d’olio, quando sono quasi cotte le togliamo dal fuoco, spalmiamo la panna da cucina sulla fetta e aggiungiamo la fettina di pollo e chiudiamo la Melanzana o a involtino o in due (come ho fatto io) fino a finire gli ingredienti.

A me è avanzato del pollo e avevo della rucola in casa così ho fatto degli involtini di fette di pollo, rucola e panna da cucina.

Poi possiamo mettere in forno per una ventina di minuti.

Il piatto è sfizioso e leggero in quanto la panna da cucina è di riso.

Buon appetito!

img_4425

Involtini di carne

Buongiorno

ieri sera ero al supermercato intenta a pensare cosa preparare per cena, quando poi ho visto queste bistecche sottilissime di pollo e ho avuto l’intuizione di farci degli involtini.

Un modo diverso di mangiare la carne, soprattutto per me che mangerei solo primo!

 

Ingredienti:

1 confezione di carne tagliata sottile

3 zucchine

formaggio senza lattosio che fila (io ho usato delle sottilette)

 

Preparazione:

Accendere il forno a 180°.

Cucinare le zucchine in padella, stendere la carne in una teglia e aggiungere il formaggio della quantità giusta per la fettina di carne, quindi le zucchine appena pronte e arrotolare la carne, mettendo la chiusura sotto in modo che non si possa aprire durante la cottura.

Cuocere per 20 minuti e taaaaaaaaaac il piatto è pronto.

IMG_3222

 

Crostata senza zucchero

Mercoledì sera, felice per le vacanze arrivate,  mi è venuta voglia di preparare una crostata per le nostre colazioni da camperisti!

Tommy adora i lamponi e quindi la marmellata, a casa avevamo della farina di grano saraceno e così mi sono messa al lavoro, peccato che quando ho finito di impastare e di mettere il tutto nella forma da infornare, mi sono ricordata di non aver messo nessun tipo di zucchero, sciroppi…ormai troppo tardi ho infornato così e il risultato è stato ottimo!

 

Ingredienti:

90 gr di farina di grano saraceno (senza glutine)

150 gr di farina di mais

40 gr di farina bianca senza glutine

2 uova

100 gr di burro (esiste senza lattosio o potete usare l’olio di girasole)

1/2 bustina di agenti lievitanti

marmellata di lamponi per farcire (100% frutta senza zuccheri aggiunti)

 

Preparazione:

Accendere il forno a 180°.

Mischiare le farine e gli agenti lievitanti, intanto sciogliere il burro, inserirlo nell’impasto e aggiungere infine le uova, usare lo sbattitore in modo che l’impasto si spezzi e diventi grumoso a quel punto finire di impastare con le mani e far diventare il tutto una palla da stendere; questa volta ho usato un cucchiaio  per stendere l’impasto direttamente nella forma, ognuno trova i suoi metodi più veloci e facili 🙂 !!

Farcire con la marmellata e se avanzato dell’impasto fare le classiche righe sopra la crosta, oppure potreste fare dei piccoli biscotti da farcire sempre con la marmellata.

Infornare per 35-40 minuti.

 

 

 

Uova alla greca

Ieri sera sono venute a cena due amiche che mi avevano richiesto un piatto fresco e veloce come l’insalata greca, cosi mentre cercavo tutti gli ingredienti per viziarle per bene , mi è caduto l’occhio su questa ricetta; ho pensato che poteva essere una bella abbinata e cosi il giorno prima mi sono messa all’opera facendo la spesa e cucinando il peperone (che richiede un pò di tempo).

Secondo me la ricetta è facilmente variabile alle proprie esigenze e/o diete!

Ingredienti:

Feta 80 g

Acciughe (alici) 6/8 filetti

Uova medie 4

Olive verdi una decina

Peperone rosso 1

Preparazione:

Per preparare le uova alla greca iniziate lavando e asciugando il peperone  quindi adagiatelo su di una teglia e infornatelo per circa 30-40 minuti a 250°, rigirandolo di tanto in tanto fino a che la pelle non sarà ben abbrustolita. Una volta abbrustolito, chiudetelo dentro una ciotola coperta con la pellicola trasparente per circa 15 minuti, sarà più facile dopo togliere la pelle del peperone. Avendolo fatto la sera prima l’ho poi messo in frigo e tirato fuori ieri sera mentre preparavo il resto.

Ponete a bollire le uova fino a farle diventare sode (circa 8 minuti) .

Intanto mettere in un frullatore il peperone, le olive, le acciughe e la feta e fatele diventare un impasto morbido.

Quando le uova saranno pronte raffreddarle, per velocizzare questa operazione scolatele e mettetele sotto l’acqua fredda per qualche minuto; a questo punto sgusciatele , tagliatele a metà per il lungo e privatele del tuorlo molto delicatamente.

Amalgamate bene tutti gli ingredienti e riempite le cavità delle uova sode con il composto ottenuto .

Noi le abbiamo accompagnate a verdura cruda e insalata.

foto 1foto 2

Rotolo o fagottino?grazie Buitoni!

Sabato mi sono gasata con l’idea di fare una lasagna di radicchio e olive taggiasche, cosi vado al super mercato e….ovviamente non hanno la pasta per lasagna senza glutine!!!

Mi cala un momento di sconforto: perchè deve essere difficile trovare prodotti senza glutine, senza lattosio…insomma senza?! siamo ormai nel 2016 è evidente che esistono intolleranze o allergie alimentari.

Così inizio a vagare pensando all’alternativa e nei prodotti frigo la pasta sfoglia mi acchiappa, mi calamita lo sguardo perchè si ho letto e riletto e ho letto bene…la Buitoni ha prodotto una pasta sfoglia già pronta senza glutine, senza lievito e senza zucchero!!! e taaaaaac il sorriso mi riempie la faccia!

Posso preparare una torta salata, anzi “qualcosa di più sfizioso” suggerisce il fidanzato, un rotolo che assomiglia però più a un fagotto alla fine!

 

Ingredienti:

1 ciuffo di radicchio

200 gr di formaggio senza lattosio (io ho trovato delle fette già pronte tipo Emmental)

90 gr di olive taggiasche

1 uovo + 1 albume + tuorlo

Preparazione:

Accendiamo il forno a 200°.

Stendiamo la pasta sfoglia, io la bucherello sempre un pò.

Tagliamo il radicchio a pezzettini, tagliamo il formaggio, mischiamo con le olive-l’uovo e l’albume.

Mettiamo il preparato al centro della pasta e chiudiamo cercando di fare un rotolo, io avevo troppo preparato per poter fare un rotolo ben fatto, cosi ho chiuso l’estremità e ho cercato di sigillare con due fette di formaggio la parte sopra, spennellando prima con un tuorlo.

Inforniamo per 25/30 minuti.

 

 

 

Le frittelle quasi arancini

Non so se ci avete fatto caso, ma questo è il periodo dello zenzero!

Tutti sappiamo quanto faccia bene, quante proprietà abbia…il mio fidanzato ormai vive di tisane di zenzero e proprio lui mi ha girato questa ricetta che ho adattato!

lo so, lo so…queste frittelle sono fritte!

Sembrano un pò degli arancini per la consistenza…non è proprio un dolce leggero…

Ingredienti:

50 gr di farina senza glutine

50 gr di fecola di patate

1 busta di agenti lievitanti

100 gr di mandorle a granella

3 cucchiai di zenzero (è una menata grattuggiare quello fresco)

100 gr di riso

1/2 litro di latte di riso (che è già dolce e possiamo sopperire allo zucchero)

2 uova

sale q.b.

Preparazione:

Mettere in una pentola il 1/2 litro di latte di riso, il riso e aggiungere il sale; portate a ebollizione, poi abbassiamo la fiamma per far continuare la cottura per 20 minuti con un coperchio e mescoliamo spesso.

Quando pronto lasciamo riposare e mescoliamo tutti gli altri ingredienti, quando il riso è intiepidito aggiungiamo gli altri ingredienti e faccio un impasto unico.

A questo punto possiamo mettere a scaldare l’olio di girasole, appena pronto, buttare l’impasto a piccole dosi per friggerle.

foto